Karate Do
  • Introduzione
  • Karate Do Bimbi e Ragazzi
  • Karate University
Shaolin Chuan Hatha Yoga
Tai Chi Chuan
  • Introduzione
  • I Benefici
  • Le Origini
  • La Pratica
Rebirthing
  • Introduzione
  • Il Rebirthing
  • Respirazione e attacchi di panico
  • La tecnica
  • A chi può essere utile
  • Come sperimentarlo
  • Associazione A.R.A.T.
  • Dove si pratica
  • Corsi e seminari
  • Scuola di Rebirthing
  • Tesi, articoli e documenti
  • Nuova tesi sul Rebirthing
Shiatsu Riflessologia Plantare Difesa Personale Jodo
Home Il Centro
Attività
  • Gli Orari
  • Difesa Personale
  • Jodo
  • Karate Do
  • Shaolin Chuan
  • Rebirthing Transpersonale
  • Riflessologia Plantare
  • Massaggio Shiatsu
  • Tai Chi Chuan
  • Yoga
Insegnanti Eventi Galleria Letture Link

Rebirthing Transpersonale

Introduzione
Il Rebirthing
Respirazione e attacchi di panico
La tecnica
A chi può essere utile
Come sperimentarlo
Associazione A.R.A.T.
Dove si pratica
Corsi e seminari
Scuola di Rebirthing
Tesi, articoli e documenti
Nuova tesi sul Rebirthing

"Inspirando io calmo il mio corpo, espirando io sorrido. Soffermandomi sul presente so che questo è un momento meraviglioso"
Thich Nhat Hanh



Il rebirthing è una respirazione circolare (Pranapanagati negli esercizi di respirazione yoga) ove inspirazione ed espirazione si fondono in maniera armoniosa. Questo modo di respirare fa entrare subito in contatto con le tensioni di tipo fisico e mentale che si sono somatizzate, dando loro la possibilità di sciogliersi (sovente già nella prima seduta), non esistendo nel momento presente i presupposti che le hanno generate.
Normalmente il paziente assume la posizione distesa con il corpo completamente rilassato e la mente vigile. La tecnica in se è molto semplice ma deve essere precisa (suono - intensità - pienezza - ritmo - profondità) altrimenti non funziona.
Ecco perchè è bene affidarsi ad un rebirther professionale.
Nelle prime sedute si possono avere sensazioni di leggera alterazione, che possono essere gradevoli, come quando si prova una leggera ubriachezza, euforia, un senso di anestesia corporea e di rilassamento profondo; oppure spiacevoli, quando, ad es., si rivivono esperienze dolorose o traumatiche.
In alcuni subentra un fenomeno di tetania, cioè una contrazione involontaria dei muscoli, principalmente delle mani e della bocca, simile ad una leggera paralisi che si risolve rapidamente per lasciare posto ad una sensazione di benessere e vitalità.
Durante queste fasi tensioni ed emozioni negative si scaricano con un fenomeno di catarsi: C'è chi ha un pianto liberatorio, chi è scosso dalle risa per una contentezza che non sa definire. Alcuni, avendo già una buona apertura interiore, sperimentano stati di pace e beatitudine; altri risvegliano in sè stessi capacità creative e chiare risposte a situazioni pratiche.

Via Venezuela, 3 – 20151 Milano - C. F. 97276500150 - Tel. 02 38 00 55 75 - Cell. 338 32 55 441 - dharmadhatu@tiscali.it
Home | Il Centro | Attività | Insegnanti | Eventi | Galleria | Letture | Link
© 2009 copyright Dharmadhatu all rights reserved / Privacy / site by Giordano Vecchi